Nanna- Non si addormenta nella culla

Il bebè prende sonno serenamente solo tra le braccia di mamma e papà oppure nel passeggino. Perché? E come aiutarlo ad addormentarsi nella culla o nel lettino?

Prende sonno solo in braccio…

È stanco, ma nella culla non si addormenta. Anzi, spesso piange, diventando sempre più inquieto. Ma appena la mamma lo prende in braccio, si tranquillizza e in pochi minuti scivola nel sonno.

“È un comportamento del tutto naturale”, rassicura Alessandra Bortolotti, psicologa perinatale a Firenze. “Il contatto con il genitore, che lo culla e lo ‘contiene’, rassicura il bimbo e gli regala una sensazione di profondo benessere. Il calore e la vicinanza della mamma ricreano le condizioni che il bambino ha vissuto nel grembo materno. Non a caso si parla di endogestazione, riferendosi ai nove mesi della gravidanza, e di esogestazione per indicare i primi mesi successivi alla nascita, definizioni che sottolineano la continuità tra il prima e il dopo. Continuità che riguarda anche i bisogni del bambino, per cui l’esigenza di contatto è prioritaria. Il suggerimento, quindi, è di non temere che si tratti di una ‘cattiva’ abitudine e di godersi questi momenti di tenerezza“.

E se parenti e amici raccomandano di abituare il piccolo a dormire nel lettino? “Spetta ai genitori decidere come gestire la nanna del bebè. Se mamma e papà sono sereni, va tutto bene. Il bisogno di contatto è un’esigenza fisiologica e non c’è alcuno studio che dimostri che le coccole ritardano il cammino verso l’autonomia”.

… o nel passeggino

“Il movimento del passeggino culla il bimbo e concilia il sonno“, spiega Alessandra Bortolotti. “Naturalmente, il fatto che il bebè ami addormentarsi così non significa che prenderà sonno sempre e solo in questo modo. Con la crescita, le sue abitudini si modificheranno spontaneamente“.

Ma se ai genitori questa modalità non è gradita, cosa fare? “L’ideale sarebbe prevenire, ovvero evitare di creare l’associazione nanna-passeggino. Come? Cercando di non far coincidere la passeggiata con gli orari in cui è più probabile che il bambino si addormenti e, naturalmente, di non usare spesso il passeggino per conciliare il sonno del piccolo. La ripetizione fa sì che si creino routine consolidate: se tutti i giorni i genitori escono per una passeggiata dopo cena e il bimbo si addormenta nel passeggino, è naturale che si abitui a questa modalità e fatichi a prendere sonno in situazioni differenti”.

Modificare un’abitudine

Se i genitori desiderano cambiare la routine serale, come devono procedere?

“Con tanta pazienza, gradualità e un surplus di coccole”, consiglia la psicologa. “Per creare un nuovo rituale della nanna e aiutare il bimbo ad addormentarsi nel lettino, il genitore potrà restare al suo fianco, tenergli la manina, sussurrare parole affettuose o cantare una ninnananna, finché pian piano il piccolo si rilassa e riesce a prendere sonno. Se invece l’associazione da modificare è quella nanna-passeggino, si potrà cullare il piccolo, farlo addormentare nell’apposita fascia o, ancora, posarlo nel lettino e fargli tante coccole. Ogni famiglia troverà i suoi rituali, nel rispetto dei tempi e delle reazioni del bambino, senza fretta e senza forzature.

È importante anche essere pronti a fare un passo indietro e rimandare un poco il cambiamento, se ci si accorge che il piccolo non è pronto per la novità. I bimbi cambiano molto in breve tempo: quello che rifiutano oggi potrebbe non essere più un problema tra una settimana…”.

Articolo di Giorgia E. Cozza  

Articolo tratto dal sito http://www.ioeil miobambino.it

http://www.ioeilmiobambino.it/bambino/nanna/non-si-addormenta-nella-culla-6369

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...